Domenica, 21 Dicembre 2014 10:26

Malware come regalo di Natale? No Grazie!

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Saranno giorni intensi quelli che ci separano dalla fine dell’anno e nonostante la crisi economica si pensa comunque ai regali di Natale.

Quest’anno più dei precedenti, bisogna stare molto attenti anche ai cyber criminali che stanno preparando le loro trappole, nuovi malware, cercando di sfruttare l’evento natalizio per ingannare gli utenti.
In questo articolo elenchiamo alcune truffe di cui potremmo essere vittime nei prossimi giorni:


1) Phishing: stanno arrivando già le prime email in cui ci notificano che abbiamo vinto qualcosa, che l’Azienda o la Banca X ci vuol regalare un gadget o un buono su un determinato prodotto, peccato che sono truffe. Attraverso la tecnica del Phishing ci chiedono di cliccare su qualche link e digitare le nostre credenziali di accesso al sito. Da quel momento in poi le credenziali sono in possesso di persone che tutto vogliono, tranne che fare dei regali di Natale.

 

2) Attenzione agli enti benefici: A Natale siamo tutti più buoni, siamo più predisposti a fare beneficenza, molte mail stanno arrivando in tutte le caselle di posta, molti si spacciano per enti di beneficenza in questo periodo; verificate il tutto con molta attenzione e fidatevi solo di quelli conosciuti, non seguite i link delle email, andate sui rispettivi siti ufficiali e da lì provvedete a ciò che ritenete opportuno.

3) Attenzione ai Social Network! In questi giorni si trovano numerosissimi post con link a concorsi falsi, cercano di farvi atterrare su pagine web con malware di ogni tipo, vogliono cercare in tutti i modi di impossessarsi delle vostre informazioni personali.

4) In Italia stanno arrivando anche le telefonate automatiche da gestori di carte di credito e banche. Sono false, chiamano per avvisare che il vostro account è stato compromesso, vi chiedono dati personali come utente e password per fare verifiche; Non date informazioni di questo genere!

5) Attenti agli smartphone: non scaricate APP senza sapere di cosa si tratta e da dove viene, utilizzate solo canali ufficiali, installate o fate installare un antivirus sullo smartphone, attenti alle APP natalizie, potrebbero essere malware e accedere alle vostre informazioni personali.

Un consiglio: controllate i vostri account GMAIL e FACEBOOK e controllate le APP alle quali avete dato l’accesso ai vostri dati, se non sapete farlo fatevi aiutare da qualche esperto, vi renderete conto che senza saperlo avete dato il permesso a numerose APP di interloquire con i vs. dati.

6) Attenzione ai biglietti elettronici di auguri, potrebbero contenere link a siti malevoli, molti per visualizzare l’animazione con gli auguri richiedono il download di alcuni software, probabilmente potrebbero contenere malware. Se non conoscete bene come funzionano i malware e i download da siti ingannevoli non scaricate nulla e accertatevi sempre della provenienza.

7) Una truffa ormai datata è quella dello skimming dei bancomat; cercano, attraverso dispositivi installati sui bancomat, di accedere e rubare i dati del vs. bancomat e con piccolissime videocamere cercano di riprendere il PIN digitato. Basta coprire con la seconda mano la tastiera mentre digitate il PIN e controllate la fessura dove inserite la carta, se notate qualcosa di strano non usatela, entrate in banca e fate controllare l’apparato.

8) Attenzione a non perdere lo smartphone, bastano pochi minuti per accedere ai dati personali dell’utente.

9) Un’altra tecnica utilizzata consiste nell’immissione di software malevolo in gadget o dispositivi removibili tipo pendrive USB. E’ consuetudine nel mondo criminale regalare e spedire per posta dispositivi del genere camuffati con etichette accattivanti e rassicuranti, che incentivano l’utente ad introdurla nel proprio sistema, rischiando in questo modo, l’esecuzione del codice malevolo sulla propria workstation.

10) Ultimo accorgimento: attenzione alle reti wifi non protette, nella rete ci potrebbe essere anche un cyber criminale con l’intenzione di intercettare le vostre comunicazioni, manipolarle e utilizzarle contro di voi; è stato scoperto che in alcuni alberghi con WIFI libero o anche protetto da password sono stati trovati spyware e malware sui server che gestivano le autenticazioni degli ospiti. Attenti sempre a comunicare con il vostro pc attraverso canali protetti.

Forse starete pensando che tutto è rischioso e che è meglio non pensarci, sicuramente però dopo la lettura di questo articolo guarderete il mondo tecnologico con un occhio più attento. Sappiate che i vostri dati sono costantemente in pericolo.

3 consigli semplici da non dimenticare:
– Antivirus sempre aggiornato sul PC e sullo smartphone.
- Non fidatevi immediatamente dei messaggi pubblicitari via mail, verificate prima la notizia sul sito ufficiale dell’azienda che vi propone il prodotto, non cliccando sui link della mail, ma cercando su qualsiasi motore di ricerca il sito ufficiale.
- Non date mai dati personali per telefono.
E, dopo tutto questo, comunque, un caloroso augurio di Buon Natale!!!
Massimo Chirivì – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 2614 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Gennaio 2015 16:59
Devi effettuare il login per inviare commenti

Massimo Chirivì

Massimo Chirivì - ICT Consultant
Via Carducci 228, 73050 - Salve (LE)
Tel. +.39.3357214260
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Site WEB: www.massimochirivi.net